Discussione con Marco Geddes da Filicaia, Scuola Superiore Sant’Anna | Seasonal Schools | InnovAction in health care: strategies, perfomance and data management (IAC) | Registrati entro il 05 novembre 2020. Dalla segnalazione all'Oms del primo focolaio a Wuhan, nel dicembre 2019, i morti imputabili al virus sul pianeta sono stati un milione e 818.946. I comuni considerati sono l’86,9% del totale e hanno l’86,4% della popolazione complessiva. Dei 41 casi del 2019, 33 hanno visto l’uso di armi da fuoco, ossia i cosiddetti "mass shooting". Osservando gli Indicatori Demografici ISTAT relativi al 2019, al 1° gennaio 2020 il numero di residenti in Italia è pari a 60 milioni 317mila. Nel vicino Canada, dove la dipendenza da oppioidi ha ugualmente colpito, l’aspettativa di vita alla nascita ha continuato a salire e si è attestata a 82,8 anni nel 2016 – secondo le statistiche dell’OMS – oltre 4 anni in più rispetto a chi vive a sud del confine. Il totale dei morti registrati in Italia da gennaio ad agosto è in aumento dell’8,6% rispetto alla media 2015-2019. Mentre il dato per il sesso femminile appare invariato, preoccupa il dato relativo agli uomini. In particolare, gli scontri si sono registrati nei pressi di piazza Italia, luogo centrale della crisi in corso da un paio di mesi, occupata dalle forze antisommossa per impedire le manifestazioni. Il 2017 era stato anche l’anno peggiore per numero complessivo di vittime da armi da fuoco, negli Stati Uniti, con ben 14.542 morti Una vera e propria guerra civile. Questo sito usa cookie di terze parti (anche di profilazione) e cookie tecnici. Figura 2. Tasso di mortalità aggiustato per età per le 10 principali cause di morte. Tra questi, il 17,6% sono maschi e il 23,4% femmine. In totale, secondo i calcoli fatti da YouTrend sui dati Istat, «nel periodo tra il 1° e il 21 marzo dei 5 anni precedenti (2015-2019) si sono registrati, in media, 7.843 decessi. Gli ultimi dati aggiornati relativi alle principali cause di decesso in Italia sono quelli relativi al 2017, quando il totale dei morti era persino più alto di quello registrato nel 2019. Questa pagina contiene informazioni ricavate automaticamente dalle voci biografiche con l'ausilio del template Bio e di un bot. Circa un quinto delle nascite occorse nel 2019 è da parte di madre straniera. [2] Un continuo incremento del numero di decessi causati da overdose, riflessione della grave epidemia di abuso di oppioidi che sta affrontando la nazione, è risultato il maggiore fattore trainante, ma 7 delle 10 principali cause di morte hanno visto un aumento statisticamente significativo, mentre solo i decessi per patologie oncologiche hanno presentato una significativa riduzione. Pagine nella categoria "Morti nel 2019" Questa categoria contiene le 200 pagine indicate di seguito, su un totale di 1 814. A voi la scelta" tuona il premier israeliano, Benjamin Netanyahu mentre le vittime a Gaza sono arrivate a 22 morti ed almeno 70 feriti. Prima di rispondere a questa domanda, c’è … Se sta succedendo in un paese come gli Stati Uniti, pur con tutti i dovuti distinguo, a maggior ragione il nostro sistema non può continuare a trascurare la prevenzione, abbassando la guardia su patologie e condizioni che portano a decessi ampiamente evitabili e a invertire il trend su un aspetto come la speranza di vita che interessa noi e soprattutto le generazioni future. Tra queste, pari a un totale di 85mila, 63mila sono quelle prodotte con partner straniero (che quindi incrementano il numero di nati in Italia con cittadinanza estera), 22mila quelle con partner italiano. Italia: famiglie, nati e morti, ecco tutti i numeri dell'annuario Istat - Nel 2020 si sono verificati 40 incidenti che hanno coinvolto grandi aerei passeggeri commerciali, 5 dei quali hanno provocato vittime, per un totale di 299. 328, La formazione in medicina generale, in Portogallo, Dopo la pandemia, un nuovo sistema sanitario, Gli operatori sanitari nella seconda ondata, Scopri come i tuoi dati vengono elaborati, Lettera aperta al Presidente della Regione Piemonte, Un Manifesto per rinnovare le Cure primarie, Community building network a tutela della salute: evento finale, La sanità ai tempi del coronavirus. I dati del bollettino FluNews-Italia (diramati dall’Iss) offrono un primo bilancio per la stagione 2019/2020. Il 31,9 % del totale. Bergamo: anno 2019 101 morti, anno 2020 398 morti. In pratica per 100 persone morte sono nati solo 67 bambini (mentre 10 anni fa il rapporto era 100:96). BMJ 2018;363:k5118 doi: 10.1136/bmj.k5118, Kalesan et al. USA. Gli Stati Uniti d’America hanno registrato nel 2017, e per il terzo anno consecutivo, un costante declino dell’aspettativa di vita. MEDIA GIORNALIERA: 552 / 1.767 decessi. Un recente editoriale pubblicato sul BMJ[1] evidenzia come l’aspettativa di vita overall degli americani sia passata dai 78,7 anni del 2016 ai 78,6 del 2017. USA. Per 647mila morti totali in Italia nel 2019, ci sono stati 435mila bambini nati vivi. Quelle che hanno avuto più risonanza mediatica, invece, sono state quelle avvenute in luoghi pubblici, almeno 10 nel 2019. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati. Di questi, circa 500mila sono bambini. doi: 10.1136/bmjebm-2018-111103. In particolare, considerando l’età e l’etnia, i giovani afroamericani risultano essere la categoria più colpita.[3]. Si calcola che nel Paese - a sud del nostro confine - circolino oltre 350 milioni di armi, contro una popolazione di 327 milioni di abitanti. NOTE: un totale di 2.813.503 morti di residenti negli Stati Uniti sono state registrate nel 2017. Mentre per quanto riguarda il numero di vittime il record era del 2017 - l’anno della strage a Las Vegas - quando se ne erano registrate 224 in totale, 59 delle quali solo nel massacro di Las Vegas. A fornire i numeri è un database compilato dall’Associated Press, da Usa Today e dalla Northeastern University. Riceverai una nuova password via email. » si legge nel report. Potrebbe inoltre risultare interessante constatare come il tasso di mortalità sia diminuito per le donne afromericane, mentre in generale il tasso rimane comunque maggiore per gli afroamericani, evidenziando ancora una volta le disuguaglianze importanti presenti nella società statunitense. Gli episodi censiti vedono un totale di 246 morti e 979 feriti. I determinanti della salute. Il 32% del totale. Per farlo è fondamentale e senza dubbio prioritario scomporre l’indicatore “aspettativa di vita”, iniziando dalle principali cause di morte che contribuiscono al suo valore totale. (pagina precedente) (pagina successiva) 34% di morti in più. Nella storia degli Stati Uniti l’assalto più sanguinoso resta proprio quello avvenuto il primo ottobre del 2017 a "Sin City", ossia Las Vegas, con 59 morti e 489 feriti. In questa categoria rientrano le stragi con quattro o più persone uccise, escluso l’aggressore. Utile o dannosa? Aspettativa di vita alla nascita e a 65 anni, per sesso. [Epub ahead of print]. Di questi, più della metà sono stati suicidi (23.854), mentre gli omicidi sono stati 14.542, le morti accidentali 486 e i morti in guerra o per intervento armato legittimo 553. Morti nel 2019. Nell’anno che sta per chiudersi, negli Stati Uniti si sono registrate ben 41 omicidi di massa, il numero più alto dal 1970. USA, nel 2019 è record di omicidi di massa. Brescia: anno 2019 134 morti, anno 2020 281 morti. E il diritto di possederla è garantito dal secondo emendamento della Costituzione, anche se ogni Stato può imporre limitazioni alla possibilità di portarla con sé. A tal proposito, è doveroso sottolineare il contributo che i decessi da violenza con armi da fuoco hanno fornito alla riduzione della speranza di vita degli americani dall’inizio del XXI secolo. Totale morti evitabili 64.640 31.809 52.362 Altri decessi < 75 anni 30.487 Decessi di 75enni e oltre 200.127 Totale decessi maschi 2016 295.254 Decessi femmine Totale Amenable Prevent. DATI ISTAT. (V. ‘Covid: Usa, superata la soglia…’ delle ore 7:31) (ANSA) – ROMA, 04 FEB – Quasi la metà dei morti provocati dal coronavirus a livello globale, ovvero oltre 1,1 milioni, si concentra in soli cinque Paesi: è quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University. A cura di Antonella Petris 2 Ottobre 2019 21:37 Altre due persone sono decedute negli Stati Uniti per malattie legate all’uso di Sigarette elettroniche, portando il totale a 16 morti. Detto questo, quali sono i numeri che escono dal confronto tra il totale dei morti nel 1° trimestre 2019 e lo stesso periodo del 2020? Soffermiamoci sugli omicidi: nel 2017 sono statiin totale 19.510 nel Paese, dunque quelli commessi con armi da fuoco (14.5… Potete verificare i dati al seguente link. Il grande imbuto del Servizio Sanitario Nazionale, Dyer O. Secondo i dati Istat, i morti nel primo trimestre sono +49,4% rispetto al 2019. Una riduzione statisticamente significativa tra 2016 e 2017 (p < 0,05); 2 aumento statisticamente significativo tra 2016 e 2017 (p < 0,05). Va sottolineato come di recente anche l’Italia abbia mostrato una leggera flessione nell’aspettativa di vita dei suoi cittadini. Influenza in Italia: tasso di mortalità e bilancio 2019-2020 . ... Gli episodi censiti vedono un totale di 246 morti e 979 feriti. Impatto dell’epidemia COVID-19 sulla mortalità: cause di morte nei deceduti positivi a SARS-CoV-2; 27 maggio 2020 Vengono diffuse alcune tavole con i decessi per regione per le principali cause di morte e con malattie del sistema respiratorio nel periodo 1 marzo-15 maggio 2017 confrontati con i decessi Covid-19 nello stesso periodo nel 2020 TRIMESTRE GENNAIO-MARZO 2019: 58.029 / 185.967 decessi. Nel 2019 abbia… Tra gli eventi più sanguinosi dell’anno c’è l’uccisione di 12 persone, più l’attentatore, avvenuta - a fine maggio - in un edificio governativo a Virginia Beach e di 22 persone in un centro commerciale a El Paso, ad inizio agosto (nella foto). Questi ultimi rappresentavano il 49,5% del totale delle unioni nei primi dieci mesi del 2019 (erano il 51,8% nello stesso periodo del 2018) e sono scesi al 30,3% nel 2020 Per favore inserisci la tua email. Allo stesso tempo è aumentato il divario tra nascite e decessi. Una delle conquiste sociali e sanitarie dei paesi più sviluppati è sicuramente la capacità di garantire ai propri cittadini una crescente aspettativa di vita e una riduzione di quei decessi considerati evitabili, anche grazie anche al costante progresso di scienza e tecnologia. Viene da chiedersi quali possano essere i motivi di questa inversione di tendenza (Figura 1). Anni 2016 e 2017. In totale, la mortalità in eccesso nell'Ue è stata più alta nell'aprile 2020, con un aumento del 25,0% rispetto alla media dello stesso mese nel periodo 2016-2019. Toscano F, Golinelli D. Italian National Health Service: defusing the bomb. L’editoriale di BMJ, e soprattutto i dati su cui si basa, devono farci riflettere sul fatto che non possiamo più nascondere la testa. Questo in Oregon è stato uno dei 18 omicidi di massa del 2019 in cui sono stati uccisi dei famigliari e uno degli otto in cui non è stata usata un’arma da fuoco. Nel 2019 gli omicidi in Italia sono stati 315, mentre nel 2018 erano stati 345: 204 uomini e 111 donne. Se … Questo sito usa cookie di terze parti (anche di profilazione) e cookie tecnici. Al Nord questo aumento è molto marcato: +19,5%. Morales è tornato a comunicare via twitter, attaccando Luis Fernando Camacho, il leader del movimento dei comitati civici che ha portato alle sue […], DAMASCO - Sono sempre più disperate le condizioni di bambini e famiglie nel nordovest della Siria dove - in due mesi e mezzo di combattimenti tra forze governative, appoggiate dalla Russia, e forze di opposizione - si contano circa 900mila civili sfollati. Record in Germania con 1.188 nuovi decessi. Tornando alle cause dei decessi, sicuramente una stagione influenzale eccezionalmente lunga e grave, in maniera simile a quanto successo nel nostro paese, ha giocato un ruolo importante, portando i decessi per influenza e polmonite ad aumentare del 5,9%, mentre quelli per “unintentional injury”, che comprendono anche le overdosi, sono aumentati del 4,2% (Figura 2). La popolazione residente nel nostro Paese è in calo da 5 anni consecutivi (116mila in meno su base annua). La maggior parte delle stragi - successe in grandi città, così come in piccoli centri - sono avvenute tra persone che si conoscevano tra loro, tra familiari, colleghi di lavoro, o bande rivali. ... Blangiardo (Istat): nel 2019 a marzo 15mila morti per polmoniti varie. Anni 2016 e 2017. Negli Usa di Donald Trump i casi totali dallo scoppio dell’epidemia hanno raggiunto quota 18.761.365, mentre il totale dei morti conta ad oggi 330.279 persone decedute a causa del Covid-19. Nel primo trimestre dell’anno si è passati da una media di 158.139 decessi nel quadriennio 2015-2019 a 175.631 morti nel 2020: insomma, un aumento dell’11,1% nel nostro Paese. US life expectancy falls for third year in a row. Secondo il Centers for Disease Control and Prevention, che fa parte del Dipartimento della Salute statunitense, nel 2017 i morti per armi da fuoco sono stati 39.773, con un trend in crescita negli ultimi vent’anni. Questo andamento è inferiore, come durata, solo al quadriennio 1915-18, quando la Grande guerra e la pandemia influenzale di H1N1 contribuirono alla maggior parte dei decessi a livello globale. Il primo omicidio di massa del 2019 si è registrato il 19 gennaio, quando un 42enne ha usato un’ascia per uccidere quattro membri della sua famiglia, inclusa la figlia di 9 mesi. Lo Stato della California ha visto il maggior numero di omicidi di massa, con ben otto episodi. Prevenzione primaria 13.743 3.795 13.417 Diagnosi precoce e terapia 11.497 11.325 11.178 Altra assistenza sanitaria 11.440 8.881 4.476 In termini di aspettativa di vita gli Stati Uniti sono secondi ad ogni paese dell’Europa occidentale, nonostante la spesa sanitaria molto più elevata. Lo riporta la Cnn. [4] Non esistono take-home-messages. Il 19,7% è composto da vittime straniere. Codogno: anno 2019 15 morti, anno 2020 87 morti. Cross-sectional study of loss of life expectancy at different ages related to firearm deaths among black and white Americans. “Queste statistiche devono essere considerate come un campanello d’allarme sul fatto che stiamo perdendo troppe vite americane, troppo presto e troppo spesso, a causa di condizioni che sono ampiamente prevenibili”. Davide Golinelli, Andrea Bucci e Fabrizio Toscano. 16 Luglio 2020. Jump to navigation Jump to search. BMJ Evidence Based Medicine 2018. pii: bmjebm-2018-111103. Coronavirus, record mondiale Usa: oltre 4mila morti in un giorno. 04 febbraio 2021 - diretta Webex - Youtube, 15 dicembre 2020, diretta zoom 17.00-19.00. Figura 1. Il 32% del totale. “L’aspettativa di vita rappresenta una fotografia dello stato di salute complessivo della nazione e queste statistiche devono essere considerate come un campanello d’allarme sul fatto che stiamo perdendo troppe vite americane, troppo presto e troppo spesso, a causa di condizioni che sono ampiamente prevenibili” ha commentato Robert Redfield, direttore del CDC di Atlanta, aggiungendo come “tragicamente questo trend è infatti guidato da decessi dovuti ad overdose e suicidi”. Secondo l’Unicef, decine di migliaia di bambini […], SANTIAGO - Violenti scontri si sono registrati nel centro di Santiago del Cile, tra manifestanti e agenti di polizia. Lombardia, tristemente maglia nera, al primo posto tra tutte le Regioni italiane. Da qualche anno, però, la più ricca potenza mondiale dell’ultimo secolo mostra una realtà allarmante ma non totalmente inattesa. "Vogliamo che i diritti delle […], Razzi da Gaza e raid di Israele: 22 morti e almeno 70 feriti, Siria: mezzo milione di bambini sfollati dalla provincia di Idlib, Cile, cieca violenza tra polizia e manifestanti. Secondo il CDC di Atlanta, il tasso di mortalità standardizzato per età in USA è aumentato dello 0,4%, passando dai 729 decessi per 100.000 (popolazione standard) del 2016, ai 732 del 2017, riflettendo le 69225 morti in più riportate nel 2017 rispetto al 2016. Oggi 2 Aprile 2020 l’AdnKronos ha pubblicato un articolo dove vengono riportate 15.000 morti per polmoniti varie avvenute nel marzo 2019. L'aggiornamento è periodico e automatico e ricostruisce completamente la pagina. USA, nel 2019 è record di omicidi di massa, TEL AVIV - "Fermate questi attacchi o ne subirete sempre di più. Vaccinazione antinfluenzale. Davide Golinelli, Università di Bologna, Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie, Andrea Bucci, Università Politecnica delle Marche, Dipartimento di Scienze Economiche e Sociali, Fabrizio Toscano, Weill Cornell Medical College, Department of Healthcare Policy and Research.